Massimo Zampedri – Vaso con papaveri

Share

Massimo Zampedri
Vaso con papaveri
Sottotitolo “Omaggio ad autore sconosciuto”
Anno 2012
Acrilico e carrè su carta riciclata con inserti di gesso, cm. 50×30
“Costruzione” di carte riciclate che incollate in strati sovrapposti diventano fogli spessi e materici. Queste “carte artigianali” (esse stesse già “opere”), diventano inizialmente disegni (matita, carboncino, china e accenni di colore). Opere incompiute, “rinnegate” a tal punto che vengono in parte nascoste con stucco e gesso, sul quale poi riproporre altri “di-SEGNI”. Materia “grezza” che fa da base a segni di matita, fusaggine, carrè, che accennano agli elementi del dipinto poi “soffocati” dalla sovrapposizione di strati di altra materia (gesso, stucco, stoffa) dipinti ad olio e acrilico. Opere poi caratterizzate da segni “ripetitivi” come gli occhi (i sentimenti), i “segmenti”, i “movimenti” e i “versi” (il retro dei suoi quadri).

Massimo Zampedri
Massimo Zampedri

Comments

comments