Share

I like dati dopo la chiusura delle votazioni non sono conteggiati

Le votazioni sono chiuse dalle ore 21 di domenica 15 maggio 2016

Punteggio:

Like 347

Stelline 217

Giuseppe Acone

Coppie al bosco incantato

Anno 2014

Acrilico e olio su tavola, cm. 65 x 33

L’opera “Coppie al bosco incantato”  è, secondo me, il mio ennesimo “paesaggio mentale”, nel senso che essa rappresenta un ipotetico bosco certamente “non realistico”, ma per l’appunto un bosco, delle case, degli alberi, delle montagne, una strada, la luce dell’astro-satellite… così come potrebbe immaginare il tutto un bambino che ancora non ha messo ben a fuoco la sua “visione definitiva”. Ergo è come vista attraverso un sguardo filtrato da una lente “deformante” “performante”… in una parola: immaginifica.

Mi chiamo Giuseppe Acone, e vivo a Paestum (terra questa che assai probabilmente tende a trarre aneliti creativi in molti suoi abitatori). La mia formazione è quasi totalmente “visiva”, nel senso che mi reputo visceralmente attaccato alle “immagini” (che spesso nutrono la mia “visionarietà”), più che al “rigore” o al magistero, anzi quest’ultimo tendo volutamente a “emarginarlo” a favore dell’immaginazione. Nonostante ciò il mio magistero parte comunque da studi d’architettuta come formazione, e dal “disegno” che ho imparato e praticato sin da infante. La scoperta della pittura è stata per me la volontà di destrutturare quanto appreso nel disegno. Dopo essermi scoperto pittore ho seguito sempre più animosamente i vari Pollock Monet Van Gogh Bacon… e sono stato altresì ispirato sovente dall’artista conterraneo, novantacinquenne, Wilken’s Desiderio. La mia attività creativa si esplica ed esplicita da tanto tempo tra la pittura (almeno 40 le mostre alle quali ho preso parte, sian esse personali e/o collettive), la scrittura (la casa editrice “senso inverso” di Ravenna ha pubblicato la mia prima raccolta di racconti) e il cinema (da molto realizzo cortometraggi, alcuni dei quali mandati in onda da rai tre nel corso della trasmissione notturna “fuori orario”), sono difatti in procinto di realizzare il mio primo lungometraggio. Pittura scrittura e cinema sono, per me, l’una il prolungamento/espansione dell’altra.

Comments

comments