Elisabetta Corbelli (ECO), Evanescenze

Share

Elisabetta Corbelli, Evanescenze

Evanescenze , 2012
Acrilici su tela, cm. 80×60
Elisabetta Corbelli, nata a Castelnuovo ne’ Monti (RE)  ne. 1964
L’opera rappresenta un momento di evanescenza strappato, che per questo resta aggrovigliato in fili di timori. I nodi rossi rappresentano altrettante paure e il corvo l’imponderabile. L’evanescenza è riportata dall’acrilico acquerellato che dona trasparenze e leggerezza.
Autodidatta,  Elisabetta Corbelli trasforma le emozioni e le sensazioni in forme e colori generando un mondo denso di retro significati. I colori danno l’impulso emotivo alle forme; sono mezzo per trasmettere parole non dette e fornire una visione del mondo che va oltre le apparenze. Le forme simboliche donano ai dipinti una atmosfera di mistero, di sospensione. Sono dipinti di “lettura”, che vanno compresi anche nel loro messaggio e negli archetipi esistenziali che veicolano, rimandando a quelli che possiamo definire i topos cardini delle letterature di tutti i tempi. Nelle sue opere si firma ECO, sintesi delle iniziali del proprio nome, ma soprattutto indicativo di un atteggiamento di ascolto alle risonanze più profonde dell’io.
Elisabetta Corbelli

Comments

comments