Share

Votate cliccando sulla stellina

18 votes, average: 1,00 out of 1 (18 votes, average: 1,00 out of 1)
You need to be a registered member to rate this.
Loading...

Marco Colella

Orange Bones

Anno 2018

Olio su tela, cm. 60×80

Corpi che si incontrano e si intrecciano in un codice espressivo di chiara ispirazione orientale emergono con linee decise e vorticose.

Ispirate alle arti giapponesi Ukiyo-e e Shunga, queste nuove opere ricche di colore e di linee complesse raccontano il lungo percorso di ricerca dell’artista nell’inseguire e integrare un elevato grado di movimento all’interno di ogni singola tela. Se infatti nei suoi precedenti lavori si distingueva in una chiara propensione nei confronti della forma e della sua presenza statica, nelle ultime opere ad olio si fa invece largo un forte bisogno di spingersi oltre i confini, facendo della dinamicità una chiave di lettura a disposizione dell’osservatore.

L’impronta grafica di Colella rimane ancora una volta unica e riconoscibile. La maggiore profondità della composizione artistica fa sì che il viaggio alla scoperta di questi personaggi si presenta ricco di sorprese, così come di colore e contrasti. I tatuaggi liberamente ispirati alla tradizione giapponese aprono continuamente l’opera a nuovi scenari, eleggendo la tela a labirinto di infiniti racconti.

Oggi la sperimentazione dell’artista si è ampliata anche grazie all’utilizzo della pirografia. In queste opere su legno l’uso della linea netta diventa strumento per allontanarsi dal figurativo pur mantenendo richiami all’arte giapponese. Queste opere hanno come elemento fondante la presenza delle mani che stringono tra le dita un diamante. Nella sua simbologia il diamante ha una connotazione positiva. Le mani lo sostengono e proteggono. Questa positività è contrapposta alla inquietudine e sinuosità delle mani scheletriche. Queste, in una perenne lotta, costituiscono l’ambito di emozioni e sensazioni negative, del vivere quotidiano: stress, rabbia, frustrazione e invidia, mosse dal desiderio di sporcare questo diamante, raccontando l’eterna lotta tra il bene e il male.

Bodies that meet and intertwine in an expressive code of clear oriental inspiration emerge with strong and swirling lines.
Inspired by the Japanese arts Ukiyo-e and Shunga, these new works rich in color and complex lines recount the artist’s long journey of research in pursuing and integrating a high degree of movement within each single canvas. If in fact in his previous works he was distinguished in a clear propensity towards the form and its static presence, in the last oil works a strong need is being made to go beyond the boundaries, making dynamism a key to reading available to the observer.
The graphic imprint of Colella remains once again unique and recognizable. The greater depth of the artistic composition means that the journey to discover these characters is full of surprises, as well as color and contrasts. Tattoos loosely based on the Japanese tradition continuously open the work to new scenarios, electing the labyrinth canvas of endless stories.
Today the artist’s experimentation has also expanded thanks to the use of pyrography. In these works on wood the use of the net line becomes an instrument to get away from the figurative while maintaining references to Japanese art. These works have as their foundation element the presence of the hands that hold a diamond between the fingers. In its symbolism, the diamond has a positive connotation. The hands support it and protect it. This positivity is opposed to the restlessness and sinuosity of the skeletal hands. These, in a perennial struggle, constitute the sphere of negative emotions and sensations, of everyday life: stress, anger, frustration and envy, moved by the desire to dirty this diamond, telling the eternal struggle between good and evil.

Marco Colella è un giovane artista emergente che si è fatto notare per il suo ricco immaginario e uno stile unico che fonda le basi nell’uso di formule audaci, colori vibranti e nel segno deciso. I dipinti di Colella catturano il pubblico con uno stile personale che trova ispirazione nella pop art, nella street art, nel tatuaggio e nelle antiche stampe giapponesi, da cui ha tratto ispirazione per la realizzazione di una serie di opere dal forte impatto emotivo.
Marco Colella nasce a Firenze nel 1986.
Ha appreso le basi del disegno e del colore presso il liceo artistico Leon Battista Alberti a Firenze. Successivamente, si è laureato in pittura presso l’Accademia di Belle Arti, dove ha maturato l’interesse per una pittura grafica dal segno preciso e marcato.
Oggi, prosegue il suo percorso artistico esplorando nuovi mezzi espressivi, sempre alla ricerca di nuova ispirazione per una visione artistica complessa ed articolata, capace di cogliere l’attenzione e stupire un pubblico sempre più ampio e variegato.

Marco Colella is a young emerging artist who has been noted for his rich imaginary and unique style that bases the foundation in the use of bold formulas, vibrant colors and in the decisive sign. Colella’s paintings capture the audience with a personal style that finds inspiration in pop art, street art, tattooing and ancient Japanese prints, from which he drew inspiration for the creation of a series of works with a strong emotional impact.
Marco Colella was born in Florence in 1986.
He learned the basics of drawing and color at the Leon Battista Alberti artistic high school in Florence. Subsequently, he graduated in painting at the Academy of Fine Arts, where he gained interest in a graphic painting with a precise and marked mark.
Today, he continues his artistic career exploring new means of expression, always looking for new inspiration for a complex and articulate artistic vision, able to capture the attention and amaze an ever wider and more varied audience.

Attenzione: si vota solo cliccando sulla stellina in cima al post

Comments

comments