Le votazioni sono chiuse dalle ore 21 di sabato 13 maggio

Punteggio:

Stelline 32

Marco Ceruti

Mermaid – sacerdotessa dei coralli

Anno 2017

Tecnica mista (acrilico, smalto, spray, collage) su tela, cm. 50×70

L’opera in concorso vuole rappresentare una sintesi degli stilemi del mio linguaggio visivo: una delle figure tipiche della tradizione letteraria classica, la sirena (mermaid), viene ricollocata nel contemporaneo associandosi ad un’immagine figurativa proveniente dal contesto del glamour pubblicitario; l’alchimia giostrata dal connubio tra nero, bianco e rosso la fa da padrona nella cromia generale che completa la mia idea di icona cartellonistica pop.

Ricontestualizzare e rivitalizzare sono le parole d’ordine a monte della mia ricerca grafico-visiva concettuale. Il mio linguaggio figurativo prevede che temi propri della tradizione antica come il mito, l’epica, la letteratura classica vengano ripresi per essere riportati in vita nel contemporaneo, attraverso la ricollocazione dei medesimi in una fusione con le immagini del glamour e del visual pubblicitario odierno. In funzione di ciò, la scelta di utilizzare prevalentemente la triade cromatica nero/bianco/rosso ha un preciso riferimento alle fasi alchemiche nigredo/albedo/rubedo, a titolo di sottolineare un procedimento di decadimento e rinascita. Quel che mi interessa è dare vita a delle icone pop cartellonistiche urbane nate da una stratificazione sia di idee e contenuti che di materiali tangibili, un qualcosa che rappresenti una sorta di istantanea nata dalla summa di ciò che l’ha preceduta, ma già pronta a lasciare il passo a ciò che inevitabilmente la seguirà. Sostanzialmente, un po’ come un manifesto che ne ha coperti altri e si appresta a subire la stessa sorte.

Mi sono formato presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Dopo alcuni anni nei quali mi sono dedicato principalmente alla scenografia, sono tornato a concentrami principalmente sulla pittura.

Attenzione: si vota solo cliccando sulla stellina in cima al post

Comments

comments